Intervista doppia a Mr.Klevra e Omino71

Finalmente posso ripubblicare la mia prima intervista, in forma integrale, in modo da far apprezzare pienamente il pensiero di due dei più grandi protagonisti della street art romana. Tenetevi forte!

For all our readers from abroad: I’ll get to you soon with the English translation, so… Stay tuned!

Mr.Klevra - "Thomas Müntzer" Via dei Sabelli, San Lorenzo, Roma, 2013

Mr.Klevra – “Thomas Müntzer”
San Lorenzo, Roma, 2013

1) Come nasce il tuo nome?

Mr.Klevra: nasce un po’ per gioco, un po’ per caso. Vedendo un film sono incappato nel cognome del personaggio principale che mi aveva colpito: per molti aspetti simile al sottoscritto. E come per magia… eccomi qui: Mr.Klevra.

Omino71: Omino71 lo ha deciso gmail quando ho registrato l’account di mail, volevo registrare “omino triste” giacché “omino stanco” c’era già e “omino bianco” era coperto da copyright, ma poi gmail ha deciso così e mi è rimasto attaccato il 71.

2) Da quanti anni fai lo street artist? Come hai cominciato?

Mr.Klevra: signor giudice è tutta calpa di Omino71. A me questi poster per strada non mi piacevano nemmeno… E oggi, dopo un bel po’ di anni, mi trovo a fare poster sempre più complessi e grandi… Quindi se vogliamo trovare qualcuno a cui dare la colpa, prendetevela con lui! :)

Omino71: siamo onesti, senza la rete la Street Art sarebbe rimasta, salvo pochi casi, un fenomeno da quartiere quindi la mia nascita non può che coincidere con l’apertura del mio account flickr nel 2006, però se andate a cercare tra le foto di repertorio qualche mosaico fatto con le spugnette colorate di Vicolo del Fico risale al 1999 ma era street art?  E io ero Omino71? Boh!

Siamo onesti, senza la rete la Street Art sarebbe rimasta, salvo pochi casi, un fenomeno da quartiere…

3) Hai mai avuto problemi con la legge, in relazione alla tua attività di street artist?

Mr.Klevra: fortunatamente ancora no, ma questo è anche merito della mia velocità nel correre: il più simpatico ricordo è a Milano, lo scorso anno, con un certo Hogre… Mentre facevo la foto del poster appena messo, mi sono trovato la polizia accanto con lampeggianti modello disco… E via a correre… Forse con l’età che avanza mi beccheranno, ma darò comunque la colpa a Omino71.

Omino71: no comment.

4) Quali sono i temi portanti della tua produzione artistica? Qual è il messaggio che affidi ai muri?

Mr.Klevra: per la strada ho scelto di portare soggetti di iconografia bizantina, rivisitati col mio stile e con la mia tipica calligrafia che a un occhio poco allenato può sembrare solo un pattern… Ma a un occhio attento ai dettagli… Regalo qualche chicca nascosta qui e lì. Il messaggio è semplice: la Street Art, per me, deve essere arte di alto livello per persone comuni che non si aspettano di trovare opere complesse dietro l’angolo, una sorta di regalo agli spettatori che usufruiscono delle mie opere.

Omino71: un mashup di supereoi, bambini, santi e cartoni animali tutto molto colorato, con un pop di citazioni e un pop di ironia.

Omino71 - "Sancta Sanctoroom" Casa dell'Architettura, Roma, 2012 Photo by Ivana De Innocentis

Omino71 – “Sancta Sanctoroom”
Casa dell’Architettura, Roma, 2012
Photo by Ivana De Innocentis

AVANTI POP!

5) Che tipo di ricerca artistica porti avanti? Quali sono i riferimenti a cui ti ispiri e che plasmano la tua arte e il tuo modo di essere un artista?

Mr.Klevra: credo di essere costantemente non soddisfatto e cerco sempre di sviluppare tecnica e idee, ho molti miti: su tutti svetta Ivan Albright. Sono sempre stato un autodidatta, e la curiosità ha sempre stimolato la ricerca di nuove ispirazioni, dai fumetti all’arte più classica, dalla poesia ai classici come l’Odissea. Spesso mi accorgo che certe opere sono il frutto di ciò che mi colpisce o che vivo in quel momento.

Omino71: AVANTI POP! Tra Haring e Cattelan, Cutrone e Rotella, Liechtenstein e Bonvi, M.Chat e Bol23.

6) Come nasce la tua collaborazione con Omino71/Mr. Klevra?

Mr.Klevra: veramente una botta di C… si può dire Culo? Siamo davvero una coppia che si bilancia nelle nostre innumerevoli diversità, tenendo comunque alla nostra identità; chi non ci conosce e ci vede parlare direbbe che litighiamo continuamente… Ma noi stiamo solo chiacchierando! Posso dire di avere un ottimo socio e un buon amico.

Omino71: dal caso, a cui si sono aggiunte quelle affinità e quelle divergenze che ci consentono ancora di lavorare insieme, anche se ognuno per i fatti suoi.

7) Da cosa nasce eikonprOJeKt?

Mr.Klevra: dalla fusione di tre menti totalmente diverse, ma unite dalla passione per la Street Art: fare arte per strada non ha prezzo. Due come me e Omino71, e Jessica Stewart che con la sua macchina fotografica ha immortalato ogni momento. Per me la prima cosa che ci porta avanti è l’amore e la passione con cui facciamo quello che ci rende felici.

Omino71: eikonprOJeKt è l’incontro delle tre maiuscole Omino71+Jessicastewart+mr.Klevra un progetto che vuole unire iconografia sacra, Street Art e fotografia.

Mr.Klevra / eikonprOJeKt -  “Stella Maris, Advocata Nostra” Trastevere, Roma

Mr.Klevra / eikonprOJeKt – “Stella Maris, Advocata Nostra”
Trastevere, Roma

La referenzialità con il tutto.

8) Cosa ti piace di più dell’essere uno street artist?

Mr.Klevra: la libertà di fare opere che mi rubano quintali di tempo e materiali, e poi… regalarle a estranei che passano per quella strada.

Omino71: la referenzialità con il tutto.

9) Chi è, secondo te, il più bravo artista romano? (potete intendere la domanda anche nel senso di: il più talentuoso/il più influente)

Mr.Klevra: naturalmente il sottoscritto. Naturalmente scherzo, credo sia Mr.Klevra! Mi sembra che sia anche daltonico… Pensa se vedeva tutti i colori!

Omino71: Omino71 ovviamente!

10) E il più simpatico?

Mr.Klevra: io simpatico per niente; anzi, ho le mie spigolosità… Il più allegro e simpatico è Hogre.

Omino71: a parte Mr. Klevra (che poi manco è così simpatico) sicuramente Zorro, che voi conoscete sotto le mentite spoglie di Hogre.

11) Descrivi in 3 parole Mr. Klevra.

Mr.Klevra: egocentrico, daltonico, ingegnere.

Omino71: virtuoso, vero, coatto.

12) Descrivi in 3 parole Omino71.

Mr.Klevra: machiavellico, daltonico, metodico.

Omino71: creativo, instancabile, cazzone.

Omino71 - "Thomas Müntzer" San Lorenzo, Roma, 2013

Omino71 – “Thomas Müntzer”
San Lorenzo, Roma, 2013

la capitale è come la Tana delle Tigri, alla fine gli scarsi smettono o cambiano… quelli con la tigna e la fame restano, la Street Art non è un business: è passione, e a Roma la respiri.

13) Dove sta andando la street art e, in particolare, la scena romana?

Mr.Klevra: sinceramente non mi interessa molto e manco lo so. :) Però so che la scena romana ha tirato fuori nomi pesanti: la capitale è come la Tana delle Tigri, alla fine gli scarsi smettono o cambiano… quelli con la tigna e la fame restano, la Street Art non è un business: è passione, e a Roma la respiri.

Omino71: boh!?! Cercala con il navigatore…

14) Cosa ti aspetti dal futuro, come artista? E cosa farai in futuro?

Mr.Klevra: ho un sogno, vedere tutti gli Street Artist romani lavorare su un unico progetto: forse utopistico, ma possibile, almeno con alcuni :) … Per il futuro chi lo sa: magari smetto di dipingere da un giorno all’altro e mi metto a fare modellini. :)

Omino71: God save the queen.

Foto by Tomas Mancin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *